martedì 14 dicembre 2010

Sarà che forse dovrei dormire.

Sarà che l'amore è tutta questione di chimica
e che io in chimica non ho mai preso una sufficenza.
Sarà che a far conti non son così brava,
sarà che perdo qualunque cosa, spesso persino
le parole se ne vanno via, come la maggior parte
delle persone che sono entrate nella mia vita.
Sarà che son sbagliata e certe cose non le capirò mai.
Sarà che a furia di cadere neanche il sangue mi spaventa più.

martedì 26 ottobre 2010

Chissà...

Mi piace immaginare che un giorno parlerai di me ai tuoi figli,
magari con lo stesso sorriso di quel giorno.
Il nostro primo istante.
Chissà se anche tu lo ricorderai ancora.
Chissà se qualcuno ti chiederà mai di noi.
Chissà se mi ricorderai e, magari, un giorno mi presenterai
a quei bambini, che saranno bellissimi, ma mai quanto li immaginavamo noi.
Mi piace sapere che quel pezzo di cuore che mi sono conquistata è rimasto li.
Chissà dove saremo, chissà come sarai.
Forse non sarà cambiato nulla o forse neppure ci riconosceremo.





(Quando commentate firmatevi, grazie <3 <3 <3 )

martedì 28 settembre 2010

Sto perdendo tempo.

E mi ritrovo ancora a guardarti di nascosto. Hai gli occhi che sorrido,maledetto angelo dell'inferno. Il tuo profumo è diventato la mia ossessione, il calore della tua pelle sul mio corpo freddo mi da sui nervi. Se il mio mondo fosse finito in quel preciso momento sarei stata più felice. Io non ho mica capito perché se al mondo ci sono sette miliardi di persone io devo perdere tutto questo tempo con te. Spiegamelo una volta per tutte. Dimmi che sto sbagliando,che sto sprecando la mia vita. Dimmi che domani ricominceremo tutto da capo, ti prego.


(Quando commentate firmatevi, vi prego! <3 )

lunedì 16 agosto 2010

Sono sempre la solita presa male .-.

Voglio dimenticarti senza l'aiuto di qualcun'altro.
Non sarebbe giusto fargli spazzare via i tuoi resti.
Veditela con me, per una volta.
Con tutta la sincerità che hai, guardami negli occhi,
sapró resistere, fidati.
Poi fai i bagagli e esci dalla mia vita, fallo e basta,
senza chiedere nulla.
La porta la chiuderó io, non ti preoccupare.
Tu cammina e non voltarti piú che a quei pezzettini ci penso io.
Grazie di aver fatto tutto questo rumore perchè, nonostante tutto,
è solo merito tuo se io ora sono trafitta dalla luce.
Vattene.
E poi vedrai, sarà bello rivederci tra anni e pensieri nuovi.




(P.S: Quando commentate, firmatevi! GRAZIE <3 )

venerdì 30 luglio 2010

Perchè sarà cosí.

-Perchè non provi a dargli un'altra possibilità?

Quante volte me l'hanno chiesto negli ultimi mesi.
Ogni volta mi arrabbio sempre di piú, perchè non vi fate i fatti vostri?
Ma questa volta ho chiuso la rabbia in un cassetto, ho fatto un bel
respiro e mi son fatta forza.

-Perchè quelli come Lui non cambiano mai.
Perchè quelli come Lui hanno sempre lo stesso sguardo, ti fissano fino
a consumarti, ti mangiano in un boccone, ti entrano dentro senza chiedere
il permesso.
Quelli come Lui disturbano, logorano le ossa e si vantano di aver rubato
un pezzo del tuo cuore che, ormai stremato, chiede pietà.
Quelli come Lui non smetteranno mai di giocare, non saranno mai sinceri o
forse non saremo mai noi cosi gentili da stare ad ascoltarli ancora.
Non si merità possibilità, sai perchè?
Perchè quelli come lui non cambiano. Ne porto le prove sulla mia pelle.
Ma nonostante questo continuo a cadere e a farmi male, forse perchè
ho ancora la speranza di arrivare, un giorno, alla soglia del dolore,
guardarmi indietro, fare la linguaccia al mondo e urlare che da oggi
in poi nulla sarà piu in grado di farmi del male.

martedì 13 aprile 2010

"Ho pensato a Te."

Spesso mi chiedo cos'abbia di così sbagliato, cosa non va in me.
E questa volta non è colpa del Cuore, no, quello, poverino, ci ha rinunciato già da un po',
la colla non ha retto molto, per fortuna ha una grande pazienza.
Lui, perché io invece con la pazienza non vado proprio d'accordo, non riusciamo a stare
assieme, come due calamite che si oppongono.
Forse ho la calamita sbagliata, io non attraggo,
respingo, ecco perché da me vanno tutti via.
La mia calamita non è forte abbastanza, è quella difettosa, è nata dall'errore sbagliato.
Si perché dagli errori spesso nascono meraviglie irripetibili, la mia calamita,
invece è data dall'errore sbagliato, quello che produce solo inutili scarti.
Sono fredda come il ferro e faccio male, graffio, sanguino per capire se sono ancora viva,
ma non è colpa mia.
È più forte di me. È bianco. È vuoto.
È la calamita e la colla del cuore, è la normalità che mi distrugge le ossa.
Ma troverò, un giorno, da qualche parte, qualche calamita girata dal
verso giusto che avrà la forza di non andare via

lunedì 11 gennaio 2010

! o i che differenza fa?

Qualcuno non vuole che io sia felice.
Qualcuno è chiunque.
Chiunque è il colpevole.
Il colpevole è Amore, Felicità, Adolescenza, Dannazione.
La Dannazione che ci fa vagare e storce la bocca quando
ci rassegnamo a pensare ad altro.
Odio avere in testa dei pensieri fissi, anzi ultimamente odio proprio pensare.
Perchè qualcosa deve occupare la mia mente?
Sono tragica, tragicamente drammatica, lo so.
Ma d'altronde se la felicità si esprime con un ! bè anche io sono felice.
Felice a modo mio.
In fondo il ! non è altro che una i rovesciata.
Allora, forse, per capirmi ti devi mettere a testa in giu.