mercoledì 14 ottobre 2009

In un Sabato sera...

Giorni tutti uguali che si inseguono, nasce e muore il sole su una città stanca
e vittima di una monotonia insistente.
E vorrei troppe cose per riuscire davvero a capire cio' che sono, mi convinco
delle paure, alzo la testa, e vado, come andrà lo decidero' poi.
Ma la gente parla, parla e frantuma silenzi, sorrisi, sguardi persi troppo in fretta
per una coscienza troppo severa. Ritrovo a distanza di anni le stesse mani che
sorreggevo nei momenti piu tristi e mi vengono i brividi, non riavro' mai indietro
tutto quello che una foto racconta ma non importa, ho il prfumo di quel sabato sera.
Ho segreti che non mi merito e telefonate troppo lunghe, ho te e penne da consumare.
Ho solo paura di essere Felice, ecco, forse non basta piu ridere.
Ma il problema è che tra me e gli altri c'è un abisso, sto scivolando giu,lentamente.
Come lentamente si muore sento le unghie stridere e i piedi sospesi nel nulla,
ma non ho ancora le ossa vuote.

5 commenti:

  1. Socia, tesoro mio.
    Non ci crederai, non crederai a come queste parole facciano parte di tre persone diverse in questo momento.
    E tutte e tre abbiamo scritto ciò, in parole diverse, ma fondamentalmente con la stessa base, lo stesso significato, e si anche le stesse paure.
    E quel Sabato sera lo ricordo come fosse ieri, ricordo ogni minimo particolare.
    Ogni minimo sguardo dato e non ricambiato, quelle canzoni che ci entravano dentro, e scorrevano unendosi al nostro sangue così da sentirle nostre.
    Io e te insieme, unte più che mai nonostante il tempo fosse cambiato, e noi cresciute.
    Troppe cose ci hanno diviso, e troppe persone hanno sempre cercato di ostacolare ciò che siamo riuscite a costruire in questi anni, ma non ti abbandono.
    Non ora che abbiamo ritrovato ciò che eravamo, e che in parte era andato perso.

    Ti lascio con il pezzo di quella che ormai, è diventata la nostra canzone, ti adoro. ♥



    "Corro forte nel vento che mi sta portando in cima al mondo, dai vieni con me. Strappo tutte le pagine piene di lacrime, ricominciamo da capo io e te. Dai prendi la mia mano, prova a fidarti un'altra volta, insieme riusciremo a non cadere."

    RispondiElimina
  2. Anonimo10/14/2009

    Che belle parole, tesoro. Anche se sembrano nostalgiche e non bisogna, anzi non bisognerebbe, guardare al passato, ma solo a quello che ci potrà riservare il futuro. Non aver paura di essere felice, perchè TU meriti tutta la felicità di questo mondo.

    Sara <3

    RispondiElimina
  3. Anonimo10/14/2009

    Nooooooooooooooooooo Amoreee <3
    Io Ti Amooooo! <3
    Sei la mia Vita!

    u.u

    RispondiElimina
  4. Anonimo10/14/2009

    Sempre parole stupende Paris *-*
    Ormai sono ufficialmente una tua FAN,nonchè accompagnatrice ufficiale in classe mattiniera u.u ahahah xD
    ti voglio bene
    Anna

    RispondiElimina
  5. Anonimo11/04/2009

    vorrei che l'impegno che metti nello scrivere i tuoi sentimenti si potesse vedere anche in altri lati della tua vita...
    ma non sempre è facile, ne tanto meno lo è prendere delle decisioni, ma fatti forza, io SoNo aL Tuo FiaNCo Se VoRRai...
    -Ti VoGLio BeNe-

    RispondiElimina